GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » Catalucci: “L’handicap fa bene al lavoro”
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

Catalucci: “L’handicap fa bene al lavoro”


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

Catalucci: «L’handicap fa bene al lavoro»di ROBERTA LAZZARINIRecuperare le persone che presentano disagio mentale anche attraverso il lavoro. Questo è uno dei filoni in cui lo staff del Dipartimento di salute mentale della Asl 13, diretto dallo psichiatra Giorgio Mariani, insiste da qualche anno e grazie al quale ieri è stato inaugurato il terzo corso di formazione professionale riabilitativo di 400 ore nel campo del telelavoro. E’ stata attrezzata un’aula con computer all’ex Luciani, che ospita il Centro diurno del Dipartimento, con i contributi della Provincia e del Fondo Sociale Europeo ed ora, con l’impegno della scuola di formazione professionale diretta da Daniela D’Angelo, 11 ragazzi che frequentano il Centro saranno opportunamente formati per intraprendere un lavoro nel settore della new economy.Il corso è stato inaugurato ieri alla presenza del commissario straordinario della Asl Mario Maresca, degli assessori provinciali alla formazione Emidio Catalucci, accompagnato dal dirigente del settore formazione Roberto Giovannozzi, e alle politiche sociali Patrizia Rossini e della D’Angelo. Con Mariani c’era il suo staff, la psichiatra Fiorella Cioni, responsabile della Struttura riabilitativa del Dipartimento e gli psicologi Adelmo Tancredi e Enrico Iommetti.«Il nostro Dipartimento – ha detto il direttore – ha l’obiettivo di fare prevenzione e riabilitazione. Ho la fortuna di avere una squadra con me molto valida, una direzione della Asl molto disponibile e l’interazione delle istituzioni ed Enti che non è di secondaria importanza. Il nostro modo di lavorare ci contraddistingue perché non interveniamo solo sul disturbo, ma su tutta la persona e i risultati che otteniamo sono buoni». Maresca si è complimentato con lo staff per la crescita costante e continua che riesce a segnare. «Il dipartimento ha molta fantasia – ha sottolineato – e questo è un grande merito. Purtroppo le persone che presentano problemi, per disinteresse delle istituzioni, sono abbandonate a se stesse. Per noi è un dovere civile investire in questa direzione, tra l’altro un recupero alla vita sociale e lavorativa di questi ragazzi ha un ritorno anche economico, in quanto non peseranno più sui costi sanitari e ciò contribuisce alla crescita del sistema». Una volta terminato il corso, i computer rimarranno al disposizione del Centro diurno per cui sarà possibile formare una cooperativa che, ad esempio, possa dare servizi alla Asl stessa per quanto riguarda il mondo dell’handicap.E’ un sistema complesso e ramificato quello della prevenzione e della riabilitazione dei soggetti con disagio mentale in cui opera tutto il personale medico e non. Dei vecchi manicomi è rimasto un brutto ed angosciante ricordo. Nella Asl 13, oltre al reparto ospedaliero, il Dipartimento di salute mentale è strutturato in Centri diurni, uno ad Ascoli e uno a Comunanza, che ospitano ciascuno 20 persone, c’è una struttura residenziale abitativa (ex Luciani) con 20 ospiti, una casa protetta con 19 ospiti (per il momento in un’ala della clinica Villa San Giuseppe in attesa della nuova che è in costruzione nel Parco dell’ex Luciani), una struttura protetta ad Offida con 9 ospiti, poi ci sono i gruppi appartamento ad Amandola, a Comunanza e ad Ascoli dove ci sono da due a 4 persone. Presto si dovrebbe aggiungere Spinetoli, il sindaco Emidio Mandozzi, s’è già dichiarato disponibile a collaborare in questo settore. Oltre a questo ci sono i gruppi di auto-mutuo-aiuto, seguiti da Tancredi, se ne sono formati quattro con famiglie e pazienti con disagio psichico e 3 per nefrologia, ci sono dei contatti inoltre per costituirne un altro relativo alla tossicodipendenza.

articolo visualizzato 692 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 08-10-2002

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...