GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » Cacciatore uccide il fratello per errore.
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

Cacciatore uccide il fratello per errore.


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

Cacciatore uccide il fratello MONTE SAN MARTINO — Sono usciti ieri mattina presto per andare a caccia, la loro grande passione. Ma uno non è tornato a casa, ucciso da un colpo sparato dal fratello. Franco e Giovanni Morbidelli, 49 e 51 anni, fucili in spalla, sono i protagonisti della tragedia consumatasi in un attimo in contrada Moline di Monte San Martino, al confine fra le province di Macerata e Ascoli, luogo solitamente frequentato dai cacciatori. Giunti in un bosco, si sono separati allontanandosi di poche decine di metri. Finché, verso le 8, l'attenzione di Giovanni è stata richiamata dall'improvviso movimento di un cespuglio. E ha premuto il grilletto del suo fucile automatico. Dall'altra parte del cespuglio, nemmeno un grido: colpito in pieno volto dalla rosa ancora compatta dei pallini, Franco è piombato a terra fulminato. Sconvolto dalla vista fratello esanime, Giovanni ha preso a gridare e a cercare aiuto. In breve sono accorsi altri cacciatori ed è stata allertata un'ambulanza dei volontari delle Misericordie di Montegiorgio. Tutto inutile. Il cadavere è stato trasportato all'obitorio dell'ospedale di Tolentino a disposizione della magistratura che in serata, dopo la ricognizione cadaverica esterna, ha riconsegnato la salma alla famiglia. I funerali dello sfortunato cacciatore sono fissati per oggi pomeriggio nella chiesa di San Michele Arcangelo, a Passo San Ginesio. Giovanni è disperato, sotto choc, piange e non riesce a parlare: inevitabile, per lui, un avviso di garanzia per omicidio colposo. Franco Morbidelli, residente in contrada Macchie di San Ginesio, lavorava come autista sui pullman della Sasp, la società di trasporto pubblico di San Ginesio. Sposato con un'impiegata del Comune di Sant'Angelo in Pontano, lascia due figli: una ragazza di 15 e un maschio di 7 anni. Il fratello Giovanni abita a Penna San Giovanni. Sposato, è anch'egli autista, ma in un'azienda privata di calcestruzzi. I due hanno altri sei fratelli, uno dei quali, come Franco, dipendente della Sasp. Del triste e gravissimo incidente di caccia si stanno occupando i carabinieri della Compagnia di Tolentino. Roberto Scorcella

articolo visualizzato 698 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 08-09-2002

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...