GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » Bimbo rimasto paralizzato, la battaglia si sposta in sede civile
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

Bimbo rimasto paralizzato, la battaglia si sposta in sede civile


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

PROCESSO IL GIUDICE: «QUERELA TARDIVA»Bimbo rimasto paralizzato, la battaglia si sposta in sede civile UN BIMBO di Amandola é rimasto paralizzato e con un grave ritardo nello sviluppo a causa di una patologia neonatale non diagnosticata. Ma le accuse ai medici che lo visitarono sono cadute, perchà© la querela é stata presentata oltre il tempo massimo. Per questo ieri il giudice Vittoria Lupi ha dichiarato improcedibile la causa per lesioni colpose gravissime che vedeva imputati i pediatri Rolando Pecora e Lucia Bonazza, entrambi dell’ospedale di Recanati.Il bimbo, figlio di un giovane funzionario di Amandola, venne alla luce nell’ottobre 2002 a Civitanova. Poco dopo, con i sintomi dell’ittero intenso, venne trasferito a Recanati e sottoposto alla «fototerapia». Dopo tre giorni, in seguito a una crisi respiratoria, venne portato al Salesi. Ma era troppo tardi: la bilirubina aveva già  prodotto un danno cerebrale irrecuperabile. Il neonato aveva l’ittero patologico neonatale che richiede la trasfusione totale di sangue, intervento per il quale l’ospedale di Recanati non é attrezzato.Ieri, nella prima udienza in tribunale a Civitanova, il giudice ha ritenuto tardiva la querela e prosciolto i pediatri. Gli avvocati Alfonso Valori e Mirta Lattanzi, difensori del padre del piccolo, pur contestando la decisione annunciano che daranno battaglia in sede civile alla Asur e ai medici coinvolti nella vicenda. «I miei clienti hanno pagato i loro eccessivi scrupoli nel determinarsi ad agire contro i responsabili del gravissimo fatto ” commenta l’avv. Valori ”. Solo dopo aver avuto la certezza della responsabilità  della struttura sanitaria e dopo molte esitazioni tra il sopportare cristianamente la sciagura e il tutelare gli interessi del minore si sono risolti ad agire. Il materiale raccolto con le indagini e la consulenza tecnica disposta dal Pm sono stati comunque utili per appurare la responsabilità  dei singoli sanitari». Alla Asur la famiglia ha chiesto un risarcimento di oltre 4 milioni e mezzo di euro. Resto del Carlino

articolo visualizzato 1.810 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 24-01-2007

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...