GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » Baldassarri cala il poker delle infrastrutture
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

Baldassarri cala il poker delle infrastrutture


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

Una società  di scopo per terminarela Fano GrossetoLa proposi a Ucchiellima non mi ha mai risposto. E il troncoautostradale cheda Civitanova porterà a Teramo attraverso Fermo e Ascoli Nel programma quattro progetti per completare la modernizzazione della rete di mobilità  regionale ancona – I quattro più quattro di Mario Baladassarri. Perchà© quattro sono i progetti presentati e realizzati per le Marche nella prima esperienza di governo, e altrettanti sono gli impegni per la prossima legislatura. Ma quattro più quattro perchà© tra i gadget di questa campagna elettorale, il senatore eletto nelle liste di Alleanza nazionale, e ora capolista del Partito della libertà  al Senato, ha realizzato un videoclip con il rifacimento di Tu vuo’ fa’ l’americano…Musiche di Carosone, testi di Baldassarri, voce di Michele Pecora. Lo mostreremo domani (oggi per chi legge, ndr) in occasione dell’incontro con Fini.Ma chi é che fa l’americano?Chi, se non Walter Veltroni? Il Barack Obama italiano che nel video diventa Brack Obama… Braccobaldo, insomma.S’incattivisce il clima della campagna elettorale?E’ un video molto ironico e scherzoso ma tutte gli elementi che vengono citati sono veri e tratti dalle cronache dei giornali. Nessuna cattiveria, dunque, ma solo un ritratto del personaggio.Marche sempre decisive nel conto del Senato?La sfida al Senato é fondamentale per le Marche e per l’Italia. La nostra é una regione piccola ma vale 6 senatori di differenza tra uno schieramento e l’altro.Sei?I tre del premio di maggioranza che vanno a chi vince e i tre che si tolgono a chi perde.Ma non ritiene che il Pdl ritenga già  persa questa regione?No. I leader del Pdl riconoscono il ruolo strategico delle Marche. Lo dimostra l’arrivo di Fini e di Berlusconi mercoledì che é il segno del rapporto stretto che si vuole instaurare tra governo e territorio. Ma anche tanti altri esponenti di spicco del partito sono in arrivo. No, la gara nelle Marche non é chiusa. E vinceremo.E, in caso di vittoria del Pdl, per lei ci sarà  ancora spazio nell’esecutivo?Questo non é un problema. La prima questione é vincere, la seconda costruire una maggioranza solida.Parliamo di programmi, ancora le infrastrutture al primo posto?Per quanto riguarda la nostra regione, sicuramente. E’ ovvio che si tratta solo di un aspetto di un programma che é molto ben più articolato.Parliamo delle Marche.Ho coniato uno slogan per questa campagna elettorale ˜Detto-fatto, dico-farà’, da un lato il bilancio di quello che é stata l’esperienza di governo con i quattro progetti realizzati per le Marche; dall’altro gli impegni politici per il futuro per completare questo sforzo con altri quattro interventi.Iniziamo dal fatto: sulla Quadrilatero in molti hanno messo il cappello.Il finanziamento di 536 milioni dell’altro giorno é un atto dovuto. E’ sicuramente una buona notizia se solo si pensa che le Marche, in un primo momento, hanno fatto ricorso alla Corte costituzionale e al Tar contro la Legge obiettivo e contro la società  di scopo. Si vede che il passaggio di Spacca da vicepresidente a presidente qualcosa ha cambiato.Quali sono le altre cose fatte dal governo Berlusconi per le Marche?La terza corsia dell’autostrada, resa possibile da una inversione nel rapporto della concessione alla Società  Autostrade. I governi Prodi, D’Alema e Amato avevano concesso l’aumento del pedaggio a fronte di un generico richiamo agli investimenti ma noi abbiamo introdotto che l’aumento poteva scattare solo se una società  terza avesse certificato gli investimenti.Torniamo alle Marche.Terza cosa fatta: l’uscita dal porto di Ancona, opera fondamentale per l’intera regione, in incredibile ritardo per colpa delle amministrazioni locali. Infine, e siamo a quattro, il raddoppio completo del tratto ferroviario Orte-Falconara.Il futuro, invece?Non voglio fare promesse agli elettori: i quattro progetti sono l’indice di una volontà  politica che sarà  perseguita in ogni sede per portare a termine quello che é stato avviato dopo 30 anni di assoluta inattività  in questa regione.Ancora strade?I miei amici del nord e del sud della regione mi dicono che ho privilegiato Ancona e Macerata. Hanno ragione.Dichiarazione compromettente in campagna elettorale.No, é che ho ritenuto giusto, e lo ritengo ancora, realizzare dapprima gli assi portanti; poi completare gli interventi, sempre con la logica della rete.Per il nord, non puà che trattarsi della Fano-Grosseto.Certamente, Quadrilatero 2, la vendetta. Cioé, al di là  delle battute, ripetere l’esperienza già  fatta, con la creazione di una società  di scopo proprio per completare l’opera che altrimenti andrebbe avanti con pochi e sporadici finanziamenti. Anzi, lo avevo già  proposto, quando ero al governo….A chi lo aveva proposto?Era il 2005, discutevamo la Finanziaria 2006. Un giorno mi chiama Ucchielli, presidente della Provincia, e mi dice dacci una mano a trovare qualche finanziamento. Gli ho risposto: facciamo insieme la società . Non l’ho più sentito.Secondo progetto?Un tronco autostradale che colleghi Civitanova a Teramo, passando per Fermo e per Ascoli. Insieme a una mare-monti, da Amandola a Porto San Giorgio, che penso invece come una strada a due corsie in piena sicurezza, sarebbe l’infrastruttura ideale per l’intera regione, non solo per i territori interessati.Ma non si tratta di un intervento che vanifica la terza corsia fino a Pedaso?Al contrario, la completa: chi si muove sulla direzione adriatica ha le tre corsie a disposizione; chi va verso Roma ha questo secondo percorso per il quale – data l’importanza della spesa – occorrerà  discutere con Autostrade per fare una gara nuova.Altre strade?No, la gomma va integrata con la rotaia, l’aria e l’acqua per fare un sistema completo. Terzo impegno l’arretramento della ferrovia da Marina di Montemarciano a Passo Varano dove dovrà  sorgere la nuova stazione di Ancona per un sistema di mobilità  regionale. L’intervento complessivo costa 2,8 miliardi di euro di cui il 45 per cento sarebbe già  coperto con l’attuale destinazione d’uso delle aree che sarebbero liberate dalla ferrovia. Rfi ha detto di essere disponibile a mettere la somma rimanente se questo valora arrivasse al 60 per cento. Ma le amministrazioni di Ancona e Falconara ancora non hanno deciso alcunché.L’ultimo progetto per completare l’opera?La creazione di un grande porto ad Ancona. Il primo passo é spostare la fiera a Chiaravalle; poi realizzare una moderna struttura nella zona dalla Mole al Duomo che sia di esclusiva pertinenza turistica; infine realizzare nuove aree mercantili nella zona tra l’attuale Fiera e la stazione.Quattro progetti impegnativi?E’ la stessa obiezione che mi facevamo quando ho proposto, nel 2001, la Quadrilatero. Adesso i soldi ci sono e i cantieri sono aperti. Basta volerlo.EDOARDO DANIELI, corriere adriatico

articolo visualizzato 802 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 29-03-2008

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...