GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » «APRIAMO altri teatri e stimoliamo i giovani».
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

«APRIAMO altri teatri e stimoliamo i giovani».


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

di CLAUDIO ROMANUCCIIl messaggio del presidente dell’Amat, l’associazione marchigiana attività  teatrali, é perentorio. Lo ha ribadito in occasione della presentazione di Percorsi di Scena, la rassegna promossa dall’Assessorato provinciale alla Cultura con il sostegno della Fondazione Carisap, che si articolerà  da gennaio a maggio nell’ambito della stagione ˜Sensi piceni’, il cartellone che valorizza le eccellenze del territorio.L’operazione culturale intende coinvolgere i piccoli teatri storici e moderni nei comuni di Acquasanta Terme, Amandola, Grottammare, Monsampolo, Offida, Pedaso, Petritoli e Ripatransone. Il primo appuntamento é quello di sabato 28 gennaio con lo spettacolo a Monsampolo che ha come protagonisti Giuseppe Battiston, attore anche nell’ultimo film di Veronesi e i ˜Radiodervish’.Il cartellone é diviso in due diverse sezioni: Musica & parole’ con sei spettacoli che hanno per filo conduttore la musica e le sue relazioni con il testo recitato o che solo hanno tratto ispirazione dalla musica o dalla parola. I protagonisti di questa sezione sono, oltre i Radiodervish e Giuseppe Battiston, Adolfo Margotta e Mascia Foschi in un giallo di Carlo Lucarelli su Luigi Tenco (Ripatransone, 4 Febbraio); David Riondino e Stefano Albarello con una selezione di novelle musicate del tre e quattrocento italiano (Grottammare, 11 febbraio); Ferdinando Bruni impegnato in una lettura della ˜Tempesta’ di Shakespeare (Offida 9 marzo), Stefano e Umberto Petrin. in un omaggio parola-pianoforte al maestro del Jazz Thelonius Monk (Grottammare 11 aprile) e infine Giovanni Lindo Ferretti, artista dell’underground italiano, fra versi e musiche di ˜Pascolare parole, allevare pensieri’ (Pedaso, 15 aprile).LA SECONDA sezione é ˜Mito & miti’ dedicata ai temi della mitologia.L’appuntamento centrale é il 12 maggio con l’evento della prima nazionale, al teatro ˜La Fenice’ di Amandola di ˜Erodiade’, capolavoro di Giovanni Testori interpretato da Iaia Forte e appositamente realizzato in una coproduzione fra ˜Sensi piceni’, Amat e Stabile delle Marche. ˜Mito & Miti’ ospiterà  anche 4 laboratori teatrali aperti a chi desideri cimentarsi nella scena come protagonista e che hanno nella dimostrazione finale il momento conclusivo.«Il progetto ˜Percorsi di scena’ rappresenta un circuito unico nel suo genere per il lavoro di raccordo e di coordinamento, diverso dalla programmazione dei grandi teatri “ ha dichiarato l’assessore Gobbi “ e capace per la sua proposta originale, di mettere in rete gli spazi del territorio attraverso i linguaggi del teatro e della musica che si parlano e si contaminano per meravigliare e comunicare il Piceno come un grande evento culturale».Resto del Carlino 

articolo visualizzato 671 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 24-01-2007

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...